Vuoi collaborare con il progetto Strong Believer (o con me?)

Sono Abed Elbakki ed eccoci qui, in un nuovo post che spiega come funziona il mondo “Strong Believer”.

Da quando nella community ho messo la regola che se si vuole postare qualcosa sul gruppo riguardante altri progetti, deve esserci una partnership strutturata, mi arrivano numerosissime proposte.

Vogliamo tutti fare qualcosa di utile per la comunità alhamduliLlah, ma per quanto mi riguarda è importante scegliere le priorità, visto che la risorsa tempo non è infinita.

Ora ti dirò delle cose che suonano un po’ “da spacconi”, ma abbi la pazienza di leggere fino in fondo questo post. Capirai.

Di carattere sono una persona aperta e curiosa di conoscere nuove opportunità, ma questo non deve andare a discapito di priorità già fissate.

Quindi, se hai un’idea interessante da proporre a me o al progetto Strong Believer, ecco cosa NON fare:

  • non fare il vago e il misterioso, chiedendomi un colloquio telefonico o chiedendomi di incontrarci;
  • non piombarmi in ufficio a Trento, pretendendo che io sia libero per te;
  • non cercare di avere il mio numero, chiamandomi senza preavviso o scrivendomi via WhatsApp.

Inoltre, ti sconsiglio di scrivermi attraverso la messaggistica dei social.

Vista la mole di messaggi che ricevo, ho uno staff che mi aiuta a gestire la messaggistica.

Ogni tanto do un’occhiata, ma la maggior parte delle risposte sono standard da parte di membri dello staff, perché se no ci diventavo matto.

Ecco invece cosa fare:

manda una esaustiva email a info@strongbelieveracademy.com, scrivendo nell’oggetto PROPOSTA PER ABE oppure PROPOSTA PER IL PROGETTO STRONG BELIEVER.

Una mail in cui spieghi tutto il necessario. Cosa, come, perché, dove, quando ecc…

A quel punto attendi pazientemente la risposta.

Io rispondo sempre bi idhni Allah, se mi scrivi via email.

Ma non rispondo sempre in giornata, perché la priorità la hanno i miei famigliari, i miei studenti paganti, i miei soci e la mia squadra di lavoro.

La mia risposta potrebbe essere:

  • “non è interessante”;
  • “interessante, ma non è qualcosa di cui ci occupiamo noi”;
  • “interessante, ma non è una priorità (magari più avanti)”;
  • “interessante, senti questo mio collaboratore che si occupa dell’argomento che vuoi trattare”;
  • “interessante, però ho questo dubbio XYZ, come pensi di risolverlo (in questo caso sono interessato, ma rispondimi via mail e non dirmi di sentirci per spiegarmelo, perché non ci sarà spazio per sentirci);
  • in alcuni casi eccezionali, “interessante, sentiamoci”.

In tutti i casi, sono io che devo dirti di sentirci. Mai tu.

Ora, so che tutto questo suona arrogante. So che sembra che me la voglio tirare per impreziosirmi.

Avrei pensato la stessa cosa anche io qualche anno fa.

Ma mai mi sarei aspettato di avere così tanti impegni e così tante persone che orbitano attorno a me e che mi richiedono la risorsa più scarsa in assoluto: il tempo.

In un primo momento ingenuamente sono stato accondiscendente, ma poi, nell’estate del 2020, ho avuto un tracollo.

AlhamduliLlah il progetto Strong Believer è diventato il mio lavoro a tempo pieno e sono felicissimo di questo. Sono felice di potermi dedicare a tempo pieno al servizio della Umma.

Ho lavorato tanto per creare questa situazione e sto lavorando affinché altre persone possano realizzare questo sogno, collaborando come professionisti con la Strong Believer Academy.

Ma senza le giuste precauzioni, questo lavoro rischia di invadere tutta la mia vita e sfasciare il mio equilibrio personale, spirituale, famigliare, di salute ecc…

Ecco perché ora sono così determinato a far rispettare certe regole. Ne va della mia vita personale e del successo del progetto.

Ho voluto essere trasparente con te, sicuro della tua comprensione.

Quindi, tornando alle cose concrete, che tu abbia una proposta per me o per il progetto Strong Believer, l’unica via è scrivere una mail esaustiva che mi faccia dire “Wow, interessante!” a info@strongbelieveracademy.com.

Non temere di dilungarti.

A presto in sha’a Allah,

Abed Elbakki

Ps. se invece hai letto questo post solo per curiosità, ne approfitto per ricordarti di iscriverti alla community degli Strong Believer. Clicca qui.